Città di Nichelino - portale istituzionale

Lampade votive

Il servizio lampade votive garantisce l’illuminazione votiva cimiteriale all’utente che ne fa richiesta. E’ possibile richiedere l’allacciamento all’illuminazione votiva per tutte le sepolture raggiungibili dagli impianti elettrici esistenti.

Occorre stipulare un contratto con il Comune ed effettuare il pagamento dell’allacciamento e del canone annuale. I bollettini saranno spediti all’intestatario del contratto.

Il titolare del contratto di illuminazione votiva è tenuto a segnalare ogni variazione anagrafica.

In caso di mancato pagamento del canone si procederà alla sospensione del servizio.

La richiesta di disdetta del servizio di illuminazione votiva ha efficacia dall’anno successivo a quello in cui viene presentata al Comune.

Attività e modelli

Informazioni

Chi può presentare l’istanza

La domanda di attivazione del servizio lampade votive può essere presentata da un familiare o altro interessato del defunto e non necessariamente dal titolare della concessione.

Solo il titolare del contratto di illuminazione votiva o suo erede può chiedere la disdetta.

La richiesta di variazione deve essere effettuata da chi vuole farsi carico del pagamento del canone.

A chi deve essere presentata

Le richieste di:

  • attivazione allacciamento alla rete di illuminazione elettrica votiva,
  • variazione dell’anagrafica dell’intestatario,
  • recesso

    sono indirizzate al Comune ma devono essere presentate alla ditta che gestisce i servizi cimiteriali.

    Come deve essere presentata

    Per attivazione, disattivazione, variazione intestazione canone di lampada votiva, occorre presentare domanda tramite apposito modulo, firmato dal richiedente, che allegherà la fotocopia del proprio documento d’identità in corso di validità.

Non sono previsti requisiti particolari.

Il servizio è a pagamento.

I costi sono composti da:

  • una spesa iniziale, con contributo per l’allacciamento, accessori compresi, che varia in funzione della tipologia della sepoltura, da pagarsi una sola volta;
  • un canone annuale di utenza, da pagarsi per intero una volta all’anno, uguale per tutti i cimiteri e per tutte le tipologia di sepoltura.

    Le tariffe sono individuate annualmente con deliberazione della Giunta Comunale.

    Nel canone di abbonamento sono comprese tutte le spese di esercizio, manutenzione, cambio delle lampadine rotte, nonché le tasse sul consumo di energia elettrica.

    Per informazioni riguardo la modalità di pagamento vedere sezione Pagamenti.

Nel corso del procedimento l’interessato può prendere visione degli atti del procedimento e presentare memorie scritte e documenti.

Nei confronti del provvedimento finale è possibile avvalersi delle tutele amministrative e giurisdizionali previste dall’ordinamento vigente.

Maggiori informazioni sugli strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale.

Nel caso l’utente sia autenticato è possibile consultare le informazioni dalla sezione La mia
scrivania digitale – Istanze presentate e stato di avanzamento
.

Ultima modifica: 25 Maggio 2021 alle 11:18
Non hai trovato quel che cerchi? Contattaci
torna all'inizio del contenuto