Città di Nichelino - portale istituzionale

Dichiarazione Anticipata di Trattamento (D.A.T.)

Introdotta con la L. 22 dicembre 2017 n. 219 e recepita dalla Giunta Comunale di Cuneo con delibera n. 126 del 31 maggio 2018 , la D.A.T. – dichiarazione anticipata di trattamento viene anche chiamata testamento biologico o di vita.

E’ un documento strettamente personale con cui una persona maggiorenne (l’intestatario), capace di intendere e di volere, esprime la propria volontà in merito ai trattamenti sanitari nel caso in cui, in futuro, si trovasse in condizione di non poter manifestare la propria volontà. In sostanza può dichiarare se accettare o rifiutare trattamenti sanitari, accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche(dopo aver acquisito informazioni mediche sulle conseguenze delle proprie scelte).

Pena l’irricevibilità, non può invece inserire nella D.A.T. espressioni di volontà dirette alla cremazione del proprio corpo dopo la morte nonché alla dispersione e affidamento delle ceneri.

Attività e modelli

Informazioni

Chi può presentare l’istanza

La DAT deve essere redatta dal cittadino maggiorenne, capace di intendere e di volere, residente nel comune, il quale prende il nome di intestatario/disponente.
È opportuno che il disponente individui una persona maggiorenne, la quale prende il nome di fiduciario, che ha l’incarico di far rispettare la volontà dell’intestatario della DAT.

A chi deve essere presentata

La DAT deve essere presentata personalmente:

  • all’Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza del disponente, nonchè gli ufficiali di stato civile del rappresentanze diplomatiche o consolari italiane all’estero;
  • o presso le strutture sanitarie nel caso in cui le Regioni che adottano modalità telematiche di gestione della cartella clinica o il fascicolo sanitario elettronico o altre modalità informatiche di gestione dei dati del singolo iscritto al Servizio sanitario nazionale abbiano, con proprio atto, regolamentato la raccolta di copia delle DAT;
  • o ai notai e i capi degli uffici consolari all’estero nell’esercizio delle funzioni notarili.

Come deve essere presentata

Il cittadino interessato intestatario/disponente deve:

  • redigere la propria dichiarazione anticipata di trattamento, a firma sia dello stesso che del fiduciario e consegnarla all’ufficio stato civile in busta con fotocopia dei documenti di riconoscimento e codice fiscle del disponente e del fiduciario;
  • compilazione dell’apposito modulo di deposito.

I requisiti necessari ed essenziali sono i seguenti:

  • essere maggiorenne;
  • essere capace di intendere e di volere;
  • essere residente nel Comune.

Non sono previsti costi.

Nel corso del procedimento l’interessato può prendere visione degli atti del procedimento e presentare memorie scritte e documenti. Nei confronti del provvedimento finale è possibile avvalersi delle tutele amministrative e giurisdizionali previste dall’ordinamento vigente.

Maggiori informazioni sugli strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale.

Nel caso l’utente sia autenticato è possibile consultare le informazioni dalla sezione La mia
scrivania digitale – Istanze presentate e stato di avanzamento
.

Ultima modifica: 14 Luglio 2021 alle 17:58
Non hai trovato quel che cerchi? Contattaci
torna all'inizio del contenuto