Giovedì, 4 Marzo 2021 12:45:46
CookiesAccept

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.Leggi il documento e-Privacy della Comunità Europea

Laboratorio di pittura "ArancioLimoneMandarino!"

CARTGENERALEFRONTENello spazio giochi “ArancioLimoneMandarino!” è partito a inizio 2014 un laboratorio di pittura

rivolto alle sezioni della scuola dell’infanzia e primaria, che si snoda in 3 attività, più una festa finale in piazza.

Il percorso è articolato in tre incontri a settimana e s’innesta in un quadro di operazione artistica in senso lato, in cui ogni forma di propulsione creativa diventa espressione d’arte. Sono coinvolti a vario modo tutti i ragazzi delle 50 classi di scuola dell’Infanzia ed Elementari che svolgono i laboratori aperti nella ludoteca, con 10 specificatamente votate all’attività del laboratorio di pittura.

Partecipare all’Arte vuol dire lasciare il proprio segno, la propria impronta e, contemporaneamente, accettare che tutto possa modificarsi: il segno artistico lasciato, con il passare del tempo, si potrà trasformare ma farà sempre parte di un tutto. Inoltre offre l’opportunità di comunicare emozioni utilizzando canali diversi da quello verbale.

La proposta di attivare un laboratorio di pittura per la scuola è scaturita da una richiesta delle insegnanti scolastiche di utilizzare un contesto extrascolastico, in cui far sperimentare tecniche pittoriche ai bambini  e da un’osservazione delle insegnanti ludotecarie che hanno colto, nei bambini, il desiderio di giocare con i colori. Ispirandosi alla storia dell’arte contemporanea, verranno proposte diverse modalità artistiche, per permettere ad ogni bambino di esprimere la propria creatività, usando le tecniche a lui più congeniali e, al tempo stesso, permettendogli di conoscere modalità espressive a lui ignote.

Le attività proposte, prevedono la collaborazione con un artista contemporaneo del territorio nichelinese, che contestualizzerà le tecniche e i materiali utilizzati alla corrente artistica di riferimento.

 

 

Di seguito gli esercizi proposti:

 

 

 

 

 

Io faccio la mia ( p-)arte!

DIPINTO IN VERTICALE

I bambini troveranno un grande piano verticale e, su di esso potranno lasciare la loro traccia, colorando e disegnando a piccoli gruppi. Unica condizione: non sovrapporsi alla traccia degli altri. Quindi, allontanandosi dal dipinto, sarà divertente cercare, tra le macchie di colore, forme fantastiche o reali, delineandole con il colore bianco o nero. Questa attività permette di sperimentare un'opera collettiva dipingendo su una base verticale.

 

 

 

Uniamo le (p)-Arti!

PUZZLE DI PITTURA

Ovvero la rivisitazione di un'opera d'arte famosa. Ai bambini viene presentata la riproduzione dell'opera “La stanza” di Van Gogh. Troveranno disposti sui tavoli, insieme a tempere, pennelli, matite colorate, pennarelli, pastelli ad olio, materiale di recupero per la tecnica del collage, fogli A4 o A3 raffiguranti “La stanza” di Van Gogh non arredata (solo il disegno della prospettiva). Ognuno sceglierà, in piena libertà, quale tecnica e quali elementi utilizzare per arredare la stanza raffigurata sul proprio disegno. Inoltre, nella rivisitazione dell’opera, la finestra chiusa riprodotta da Van Gogh sarà rappresentata aperta, e ogni bambino potrà disegnare ciò che immagina di vedere affacciandosi. Al termine del lavoro, si creerà un’istallazione unica, la cui parte centrale sarà la riproduzione dell’opera d’arte di Van Gogh, da cui si dirameranno le rivisitazioni dei bambini.

 

 

Entra nella mia  (p)-arte!

LABIRINTI MODULARI

Colorazione di lunghe strisce orizzontali sulle quali i bambini sperimentano il segno grafico associato a un significato. Il segno diventa codice e i labirinti si trasformano in percorsi, guide colorate da utilizzare negli eventi espositivi.

Ogni percorso sarà abbinato a un colore in modo da offrire la possibilità ai bambini di sperimentare la pittura monocromatica e, al tempo stesso, poterlo utilizzare come guida colorata nell’evento finale.

 

            Le strisce saranno suddivise in quattro moduli per permettere di sperimentare  un’evoluzione delle tecniche pittoriche:

·        scultura, in cui scarpe colorate daranno l’avvio al percorso guida.

·        stencil, impronte ottenute con le suole delle scarpe continueranno il percorso

·        riempimento dello spazio grafico, sagome di suole in cui disegnare

·        tratto libero,  colore usato liberamente nello spazio grafico.

 

 

Al termine di ogni incontro ci sarà con una danza popolare.

 

 

EVENTO FINALE:

 

Ognuno esprima la sua (p)-Arte!

 

Il 30 maggio 2014 tutte le classi che hanno aderito ai laboratori dello Spazio Bambini “ArancioLimoneMandarino!” festeggeranno insieme la fine dell’anno scolastico, incontrandosi in Piazza Dalla Chiesa alla presenza del pittore Giorgio Di Gifico.

Tutte le attività confluiranno in un evento finale in piazza in cui, oltre all’esposizione delle opere prodotte durante i laboratori, gli artisti realizzeranno nuove creazioni, e i visitatori potranno partecipare in modo attivo all’avvenimento artistico comunitario. Durante l'evento, i bambini delle classi saranno invitati a improvvisarsi “Pittori di marciapiedi” e, utilizzando i gessetti , realizzeranno un disegno sulla pavimentazione della piazza. Tutti insieme creeranno un unico grande dipinto.

Nel clima di festa, verranno proposte delle incursioni artistiche con cui si sperimenteranno tecniche inusuali coinvolgendo le persone presenti.

La classe 1° A della scuola primaria W. Disney rappresenterà uno spettacolino di burattini riguardante la  “Leggenda del Colibrì”.

CARTGENERALERETRO

Bookmark and Share