Città di Nichelino - portale istituzionale

Popolazione temporanea

Lo schedario della popolazione temporanea è un registro che permette, a coloro che non hanno ancora deciso di stabilirsi in via definitiva, di segnalare la propria situazione al Comune in cui si ha temporaneamente dimora.
Per dimora temporanea si intende un luogo in cui si ha permanenza solo per un certo periodo di tempo, per motivi di studio, lavoro, salute o famiglia.

L’iscrizione serve per evitare che il Comune di residenza, durante la propira assenza, cancelli il soggetto dalla propria anagrafe.

Superati i 12 mesi il cittadino deve chiedere l’iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente, in quanto non può essere più considerato temporaneo.

L’iscrizione nel registro della popolazione temporanea non consente il rilascio di certificati che devono essere comunque richiesti al Comune di residenza. Tuttavia, può essere rilasciata un’attestazione in cui si dichiara l’iscrizione in questo registro.

Il cittadino deve apporre sul citofono e/o sulla cassetta postale l’indicazione del proprio nominativo, al fine di una corretta verifica da parte della Polizia Locale. Nell’eventualità, deve comunicare al Comune se sono presenti riferimenti diversi (come numeri, lettere o altri cognomi).

Attività e modelli

Informazioni

Chi può presentare l’istanza
Deve essere richiesta dall’interessato o d’ufficio, dopo i necessari accertamenti, come previsto dal D.P.R 30/05/1989, n. 223, art. 32.
Può essere chiesta anche per altri eventuali componenti del proprio nucleo familiare.

A chi deve essere presentata
Allo sportello competente per il territorio in cui si svolge l’attività o è situato l’impianto oggetto dell’attività produttiva o di prestazione di servizi.

Come deve essere presentata
L’istanza deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica attraverso questo portale.

I costi per avviare l’istanza sono composti da:

  • diritti di segreteria (se richiesti).

Per informazioni riguardo la modalità di pagamento vedere sezione Pagamenti.

Nel corso del procedimento l’interessato può prendere visione degli atti del procedimento e presentare memorie scritte e documenti. Nei confronti del provvedimento finale è possibile avvalersi delle tutele amministrative e giurisdizionali previste dall’ordinamento vigente.

Maggiori informazioni sugli strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale.

Nel caso l’utente sia autenticato è possibile consultare le informazioni dalla sezione La mia
scrivania digitale – Istanze presentate e stato di avanzamento.

Ultima modifica: 28 Maggio 2021 alle 12:39
Non hai trovato quel che cerchi? Contattaci
torna all'inizio del contenuto