Tutto pronto per il Referendum: si vota domenica e lunedì

  • Stampa

logoConsegnato alle 14 il materiale elettorale ai 45 seggi situati in 8 plessi scolastici di Nichelino. Le commissioni elettorali dei seggi sono tutte formate. Tutto è pronto per la partenza della consultazione referendaria costituzionale 2020. Si voterà dalle 7 alle 23 di domenica 20 e dalle 7 alle 15 di lunedì 21 settembre.

Il referendum è stato indetto per approvare o respingere la legge di revisione costituzionale intitolata “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”. Non ci sarà bisogno di quorum. In sostanza, vince chi prende più consensi a prescindere dal numero dei votanti. Si tratta del IV referendum confermativo nella storia dell’Italia repubblicana. Il testo della legge, approvato definitivamente dalla Camera l’8 ottobre 2019, prevede il taglio del 36,5% dei componenti di entrambi i rami del Parlamento. Gli elettori che si recano alle urne, il presidente di seggio e tutti i componenti del seggio sono obbligati ad indossare la mascherina durante l'esercizio di voto. In particolare i componenti del seggio sono invitati a sostituire le mascherine ogni 4-5 ore se chirurgiche, ogni 8-10 ore se Ffp2. I seggi devono prevedere percorsi di ingresso e di uscita differenziati, segnaletica ad indicare il percorso e garantire il distanziamento di almeno un metro. Le cabine sono distanziate. I gel igienizzanti sono posizionati all'interno degli istituti scolastici adibiti al voto e dentro ciascun seggio. L'elettore è invitato a igienizzarsi le mani prima e dopo il voto. Occorre una igienizzazione delle superfici e delle cabine durante le due giornate di voto, e tra una giornata e l'altra.  Le matite copiative stesse devono essere igienizzate tra un elettore e l'altro. È consigliato l'utilizzo dei guanti per presidente di seggio e per scrutatori.

Bookmark and Share